L’accoglienza e la condivisione sono sempre l’unica modalità di un rapporto umanamente degno perché solo in esse la persona è esattamente persona,vale a dire rapporto con l’infinito. È per questo che nell'accoglienza di un povero o quella di una persona amata ultimamente deve vivere la stessa gratuità.

Con queste parole di Luigi Giussani ti diamo il nostro benvenuto.

L'ospitalità è un bene

Ti accolgo perché sei un bene per me.

Non può una struttura – una comunità di accoglienza o un centro diurno – essere educativa di per sé, se chi in essa opera non ha a cuore l’avventura di rapporti umani autentici, fondati sulla gratuità. Solo così queste strutture diventano dimore, luoghi in cui un io, se mai disorientato, incontra un altro io che gli dice “mi interessi” e gli testimonia questo interesse offrendogli un luogo di amicizia, di accudimento, di cammino educativo…

Casa Fraternità

Comunità familiare per minori di sesso maschile, preferibilmente dai 8 anni in su

Casa Atreju

Luogo di attività educative diurne per bambini e ragazzi di ambo i sessi

Casa GO UP

Luogo di attività educative diurne per bambini e ragazzi di ambo i sessi

Casa San Gaetano

Comunità educativa per adolescenti e giovani di sesso maschile che si avviano verso la maggiore età

Casa Anna

Accoglienza residenziale per nuclei monoparentali (madri con bambino) e donne, anche neo-maggiorenni con ambito parentale debole o assente

Centro per le difficoltà di apprendimento

Le difficoltà di apprendimento scolastico sono molto diffuse tra i giovani, ecco come le affrontiamo.

Servizi alle scuole

La Fondazione Opera Edimar offre alle scuole i percorsi sul metodo di studio e la progettazione e realizzazione di percorsi personalizzati per contrastare l’insuccesso scolastico (progetto “I belong here”)

Per te famiglia

Luogo di ascolto, condivisione e mutuo-aiuto per famiglie con bambini e adolescenti in difficoltà; sostegno a famiglie affidatarie e adottive.

Ca’ Edimar si sostiene anche attraverso l’organizzazione di eventi:

  • eventi di beneficenza (ogni anno alcuni Rotary e Lions vengono a Ca’ Edimar per le loro serate conviviali e i nostri volontari “esperti” preparano ottimi piatti); altri amici scelgono la cucina di Ca’ Edimar per festeggiare ricorrenze..
  • visite di scolaresche e gruppi parrocchiali.

Tutto ciò porta di solito a poter contare per i costi di Ca’ Edimar su un contributo annuo di circa 10.000 €.

Tutto questo aiuta l’accoglienza in Ca’ Edimar di persone per le quali non ci sono rette e contributi pubblici certi (come avviene per la categoria protetta dei minori).

Quest’anno causa coronavirus questo introito non c’è, per cui ci rivolgiamo a tutti per aiutarci ad incrementare il 5permille.

Grazie amici!